LE SONATE PER FLAUTO TRAVERSO E CLAVICEMBALO

Domenica 30 settembre ore 18

S. Onofrio

Johann Sebastian Bach

LE SONATE PER FLAUTO TRAVERSO E CLAVICEMBALO

Marcello Gatti, traverso e Francesco Corti, clavicembalo

Bach amava il flauto? Decisamente sì se si pensa che vi dedica quasi dieci sonate. È il 29 dicembre 1717 e Johann Sebastian, 32 anni, con la moglie Barbara, la di lei sorella Friedelena e i suoi quattro figli trasferisce armi e bagagli alla piccola corte di Cöthen – un paesone di diecimila abitanti - provenendo un po' rocambolescamente e per ancora non accertati motivi dalla Corte di Weimar dove era stato organista e Konzertmeister. Un mese prima si era fatto venticinque giorni buoni di carcere per aver chiesto con eccessiva ostinazione il trasloco. Nella nuova corte si trova meglio: stimoli maggiori, Bach si sente più libero, e fra i musicisti spicca l'eccellente flautista Johann Heinrich Freitag che lo influenza parecchio. Tanto da fargli scrivere dieci numeri per flauto e basso continuo, dal BMW 1020 al BMW 1039. Non tutti però a lui attribuili, ma insomma: un bel pacchetto. Le opere meno vertiginose e forse più orecchiabili pare siano due figli Carl Phillip Emanuel e Wilhelm Friedemann. Marcello Gatti al flauto traverso e Francesco Corti al cembalo suoneranno però quelle del vero Johann Sebastian.

Acquista Biglietti

Carnet Biglietti Teatro Rossini

27/28/30 settembre – 7 ottobre – 11/14 ottobre

Carnet 4 Carnet 6 Carnet 8 Carnet 10 Carnet 12
Platea e Palco 27 25 24 22 20
Galleria 23 22 20 19 18
Loggione 15 14 13 13 12

 

29 settembre – 4/5/6/12/13 ottobre

Carnet 4 Carnet 6 Carnet 8 Carnet 10 Carnet 12
Platea e Palco 23 22 20 19 17
Galleria 20 18 17 16 15
Loggione 13 12 11 11 10

 

Carnet Biglietti S.Onofrio

29/30 settembre – 6/7 ottobre – 13/14 ottobre

Carnet
Posto Unico 45