CROSSDRESSING BACH

Sabato 14 ottobre ore 20.30

CROSSDRESSING BACH

Musiche di J. S. Bach

Violino: Enrico Gatti

Clavicembalo: Rinaldo Alessandrini

Scommettiamo che Bach resiste a qualsiasi cambio d'abito? Il concerto dei due campioni della prassi barocca mondiale, il violinista perugino Enrico Gatti e il clavicembalista romano Rinaldo Alessandrini, sembra voler lanciare la scommessa. Suonare al cembalo opere nate per violino e viceversa, oppure suonare in duo opere nate per altri organici, è quasi un gioco. Sembra impossibile senza fare trascrizioni: e invece no, con Bach tutto è possibile, poiché al “crossdressing” c'aveva già pensato lui, più di duecento anni fa. Basta cercare nello sterminato catalogo BWV, suggeriscono i due nostri barocchisti, arditi e un po' burloni. Apre dunque il Trio per organo BWV 583 qui in versione da camera d'autore, segue la Sonata BWV 1029 per violino e cembalo (che però nasce per la viola da gamba), poi la Sonata BWV 964 per cembalo (nata per violino solo). Poi la Partita BWV 1013 per violino solo che però è nata per il flauto traverso, poi la Sonata BWV 1028 per violino e cembalo nata per viola da gamba (ti pareva?), infine la rarissima Fuga  BWV 1026 per violino e cembalo, a lungo ritenuta spuria. Insomma, è tutto un travestimento di organici e strumenti. Chi vincerà la scommessa? Avete dei dubbi? Noi no: Bach, vincerà sempre e solo Bach.

Acquista Biglietti