SERPILLA e BACOCCO / FIDALBA E ARTABANO

Sabato 7 ottobre ore 20.30

Dittico buffo

SERPILLA E BACOCCO, ovvero IL MARITO GIOCATORE E LA MOGLIE BACCHETTONA (1715)

Intermezzo di Giuseppe Maria Orlandini

Serpilla, mezzosoprano: Daniela Pini

Bacocco, buffo: Filippo Morace

FIDALBA E ARTABANO (circa 1730)

Intermezzo di Giovanni Alberto Ristori

Fidalba, soprano: Lavinia Bini

Artabano, buffo: Filippo Morace

Regia: Walter Le Moli

Direttore: Rinaldo Alessandrini

CONCERTO ITALIANO

Evento clou di Purtimiro 2017 è il cosiddetto “Dittico buffo”, la messinscena cioè di due rari intermezzi in musica che a suo tempo conobbero un enorme successo in tutta Europa. Prima esecuzione in tempi moderni dunque per “Fidalba e Artabano” del compositore di origine bolognese Giovanni Alberto Ristori (1692-1753), dove si descrive la corte serrata e forse vana di un giovane popolano toscano nei confronti di un'attraente contadina di Alba, solo attratta dal denaro e dai lustrini di corte. Poi “Serpilla e Bacocco”, ovvero “Il marito giocatore e la moglie bacchettona”, del prolifico compositore fiorentino Giuseppe Maria Orlandini (1676-1760), in cui si narra dei bisticci fra moglie e marito: lui un incallito giocatore d'azzardo (e pure baro), lei una donna seria ed esasperata dalle sue continue perdite al gioco. Alterne vicende, tappa in tribunale e riconciliazione finale. La regia è affidata a un fuoriclasse del teatro italiano come Walter Le Moli, già direttore del Teatro Stabile di Torino e del Teatro Greco di Siracusa, fondatore e fra i principali animatori del Teatro Due di Parma. Interpreti il mezzosoprano Daniela Pini, il soprano Lavinia Bini e il buffo Filippo Morace, in buca il Concerto Italiano, sul podio Rinaldo Alessandrini.

Acquista Biglietti