Utilizziamo cookie tecnici e analitici e, previa manifestazione del consenso, cookie di profilazione di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito.
Per prestare il consenso, premere [OK]. Per maggiori informazioni o negare il consenso, [LEGGERE QUI].

ok

ACI, GALATEA E POLIFEMO HWV 72 - Serenata a tre voci


Venerdì 28 settembre ore 20.30

Teatro Rossini

Georg Friedric Handel

ACI, GALATEA E POLIFEMO HWV 72

Serenata a tre voci (1708)

Libretto di Nicola Giuvo - Solisti: Alicia Amo, Marta Fumagalli, Mirco Palazzi

ATALANTA FUGIENS - Direttore: Vanni Moretto

Come i giovani d'oggi, anche il sassone Georg Friedrich Händel, compositore di belle speranze, attorno ai vent'anni intraprese un lungo viaggio formativo in Italia: toccò principalmente Firenze, Venezia e Roma. Dopo i primi grandi successi (spesso salutato con “viva il Sassone”), soggiornò alcuni mesi a Napoli da maggio a luglio 1708, durante i quali ebbe modo di frequentare una ricca benefattrice delle arti, Donna Aurora di Sanseverino, duchessa di Laurenzano, chiamata nella biografia haendeliana del Mattheson, “Donna Laura”. Su sua richiesta, a ventitré anni Händel compose la serenata Aci, Galatea e Polifemo su testo del poeta napoletano Nicola Giuvo, in quel momento al servizio di Donna Laura come segretario. Venne eseguita con grande successo il 19 luglio 1708 al Teatro di Corte di Napoli, probabilmente durante le feste per le nozze della nipote della duchessa, Beatrice Tocco, con Tolomeo Saverio Gallo, duca di Alvito. Né opera né oratorio, la “serenata” era un genere molto in voga al tempo in Italia, da eseguirsi in costume e senza scene, in giardini o in teatri privati, con pochi personaggi e argomenti edificanti tratti dall'epica. In questo caso dalle Metamorfosi di Ovidio, dove si narra del mostro Polifemo che concupisce la ninfa Galatea che però ama Aci. Rifiutato, Polifemo uccide Aci, travolgendolo con un sasso rotolante. Galatea disperata chiede l'intervento del padre Nettuno che subito trasforma Aci in un fiume verso il mare.


Acquista Biglietti

Carnet Biglietti Teatro Rossini

27/28/30 settembre – 7 ottobre – 11/14 ottobre

Carnet 4 Carnet 6 Carnet 8 Carnet 10 Carnet 12
Platea e Palco 27 25 24 22 20
Galleria 23 22 20 19 18
Loggione 15 14 13 13 12

 

29 settembre – 4/5/6/12/13 ottobre

Carnet 4 Carnet 6 Carnet 8 Carnet 10 Carnet 12
Platea e Palco 23 22 20 19 17
Galleria 20 18 17 16 15
Loggione 13 12 11 11 10

 

Carnet Biglietti S.Onofrio

29/30 settembre – 6/7 ottobre – 13/14 ottobre

Carnet
Posto Unico 45

Volendo assistere a più spettacoli in programma al Teatro Rossini, si può acquistare un Carnet di biglietti a tariffa scontata.

I Carnet includono 4-6-8-10-12 spettacoli diversi fra loro, a propria scelta, anche in settori diversi fra data e data, con sconti progressivi secondo il numero di biglietti acquistati.


Per esempio, Carnet 4: platea 27 settembre, 27 € + platea 29 settembre, 23 € + galleria 7 ottobre, 23 € + galleria 12 ottobre, 20 € per un totale scontato di 93,00 € (anziché 109 € a prezzo intero).


I Carnet sono in vendita esclusivamente presso la biglietteria del Teatro Rossini, a partire dal 27 agosto.

Possono essere prenotati telefonicamente o per e-mail.